Il Sogno, l'Immaginazione, la Progettazione e il Dar Forma sono le tappe fondamentali del mio percorso creativo

 

Mi chiamo Marina, mi firmo Mavalù, lavoro la ceramica, in particolare l'argilla e il caolino.

Condividere e confrontarsi sono i miei bisogni primari.


Ogni progetto realizzato crea idealmente un punto d'unione fra me e il mondo.


La mia produzione è particolarmente ricca di elementi e accessori per la tavola, ritenendo questa il luogo dello stare insieme e della conoscenza.

 

 Amo la lavorazione a mano perchè mi permette, in un mondo massificato, di sottolineare l'unicità di ogni individuo intesa come ricchezza.

 

 www.mavalu.it

Il mio negozio su Artesanum

Commenti: 4
  • #4

    home cleaning company in dubai (domenica, 03 dicembre 2017 12:21)

    If you search to get the best house cleaners for ones specific requires, you need to ensure they present you with at very least three personal references, as this means there are generally multiple clients that were satisfied with the standard of the cleanup services your home cleaners present.
    spring cleaning UAE Dubai For Booking: +971 551124624 Tel: 04 3999414

  • #3

    Masticating Juicer (domenica, 05 maggio 2013 07:30)

    This is a great write-up! Thank you for sharing!

  • #2

    annastella (venerdì, 15 marzo 2013 17:45)

    tutto superrrrrrrrrr

  • #1

    elena castiglione (sabato, 18 agosto 2012 20:20)

    Ti voglio bene Marì!!! Ti auguro tutto il bene del mondo e complimenti per il tuo sito!!!!

Lavorazione e decorazione a mano - argilla, caolino
Lavorazione e decorazione a mano - argilla, caolino

mar

16

apr

2013

pensieri

- Esiste un luogo che si chiama Amore … 
immensi spazi e grotte buie ..
cime altissime e abissi profondi … 
cieli azzurri immensi e le più cupe tormente …
ma chi non lo ha mai visitato ? -


buongiorno ! :)


esiste luogo più incantevole ?

0 Commenti

lun

15

apr

2013

PROSPETTIVE

FORMA LIBERA
FORMA LIBERA

- Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù. Non vi ho convinti? Venite a veder voi stessi. Coraggio! È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva. – 
L’attimo fuggente 


Provo sempre a salire su un tavolo e se non c’è un tavolo, prendo una sedia e se nemmeno trovo la sedia, mi accuccio …
cambiare prospettiva, sempre … 
vedere in modo diverso permette di comprendere anche quello che non avremmo mai immaginato potesse esistere nello spazio fisico come nei sentimenti ….

0 Commenti

ven

12

apr

2013

Kaldi e le caprette

FIORDICAFFE'

 

Buongiorno!!!

Caffè della mezza mattinata !

E’ il caffè che preferisco, in verità, perché sono sveglia da tempo e mi concedo una pausa più o meno lunga  :) 

Oggi lo accompagno con questa leggenda sulla scoperta del caffè !

 

-Un pastore chiamato Kaldi portava a pascolare le capre in  Etiopia.

 Un giorno queste incontrando una pianta di caffè cominciarono a mangiare le bacche e a masticare le foglie.

 Arrivata la notte le capre anziché dormire si misero a vagabondare con energia e vivacità mai espressa fino ad allora.

 Vedendo questo il pastore ne individuò la ragione e abbrustolì i semi della pianta mangiati dal suo gregge, poi le macinò e ne fece un'infusione, ottenendo il caffè.- ( http://it.wikipedia.org/wiki/Caff%C3%A8 )

 

Credo che se avessi conosciuto Kaldi , sarei andata in giro in Etiopia, con lui e le sue caprette !!!

 


 

0 Commenti

gio

11

apr

2013

la scommessa

Buongiorno!!! :) 
a volte spero che qualche scienziato inventi una miscela chimica, una polvere magica, che, soffiata negli, negli ambienti li faccia allargare !!!
invece l’unica polvere che vedo è quella che si deposita inesorabilmente tutti i giorni … è_é 
Da circa un mese il caos aveva ormai invaso il mio laboratorio … 
ero quasi giunta al punto di non poter passare … 
urgeva una riorganizzazione dello spazio … 
dopo qualche giorno di duro lavoro, finalmente mi guardo in giro soddisfatta !!! ^_^

Contemporaneamente ho finalmente trovato un testo da leggere , e così mi sono regalata un piccolo volumetto di Michela Marzano
– Cosa fare delle nostre ferite – la fiducia e l’accettazione dell’altro –
da cui ho estratto questo stralcio :

Michela Marzano cita - Quando do fiducia a qualcuno, dipendo dalla sua buona volontà nei miei confronti. – Annette Baier 
- Si “crede”in una persona senza che tale fiducia sia giustificata dalle prove che tale persona ne sia degna, e perfino, molto spesso, nonostante la prova del contrario. Poiché si crede in qualcuno e ci si affida a lui , talvolta con assoluta << certezza >> – George Simmel – 
e poi prosegue in questa considerazione :
- E’ una specie di << scommessa >> , giacchè implica sempre il rischio che il depositario della nostra fiducia non sia all’altezza delle nostre aspettative o ,peggio ancora, che tradisca deliberatamente la fiducia che gli abbiamo concesso. Ma tale scommessa, paradossalmente, non risolve la semplice alternativa del <<lascia o raddoppia>>. 
C’è qualcosa che ha a che fare con il <<resto>> : 
è meglio rischiare di esser traditi che perdere la possibilità di aprirsi agli altri chiudendosi in una sterile solitudine . –

e così, rimettendo in ordine lo spazio fisico cerco di riordinare anche quello emotivo, ripercorrendo momenti della mia vita in cui la fiducia nell’altro ha vacillato …
ho sempre lottato per mantenere salda la fiducia nel mondo e mi ritrovo ancora oggi quell’anima bambina che si affida ad occhi chiusi … 
sempre pronta a scommettere , sempre pronta a curare quelle ferite che si ricevono restando aperti agli altri …

beh… prendete il caffè con me … 
Mia madre ha deciso di provare una nuova marca … 
fidatevi, è imbevibile !!! hahahah
incrollabilmente, ho fiducia che mi darete una mano a finirlo presto !!!! ^_^

leggi di più 0 Commenti

sab

06

apr

2013

senso di appartenenza

leggi di più 0 Commenti

mar

02

apr

2013

KERA'MINA 2013

Cecina 29 marzo
Cecina 29 marzo
leggi di più 3 Commenti

sab

16

mar

2013

il tempo non basta mai ....

aladino
aladino

più ci penso e più me ne convinco ....

il bene più prezioso che abbiamo è il tempo ...

il tempo di vivere ...

e nel tempo di vivere c'è tutto il tempo che vorremmo per ...

per un abbraccio in più ...

per un sorriso ...

per un pensiero ...

per approfondire un'amicizia ...

per guardare il mare ...

per bagnarsi sotto la pioggia  ...

per respirare il vento ...

per guardare la luna ...

o per lacrimare guardando il sole ...

il tempo di fermarsi ...

semmai solo 10 minuti , per un caffè al volo, condividendo il profumo e il sapore di questa bevanda che credo abbia il potere di avvicinare  :)

 

0 Commenti

lun

05

nov

2012

ROMPICAPO .... 11 OTTOBRE 2012

PUZZLE
PUZZLE

Buongiorno!!!

Oggi vi saluto con questa immagine, se vi va vi aspetto a pranzo , il servizio di piatti si chiama PUZZLE , in italiano sarebbe ROMPICAPO, che è proprio quello che ho davanti a me.

Stamattina mi sono svegliata con un pensiero.

Ehhehe veramente il pensiero è il pensare…

Credo che un cervello capace di smettere di pensare, almeno per qualche ora, sia un cervello molto più sano del mio….

Se pensare costantemente è un sinonimo di stress allora credo di essere in stato di stress da almeno quarant’  anni.

Non riesco a ricordare nella mia vita un periodo in cui il mio cervello sia stato così gentile da spegnersi per qualche ora, almeno durante il sonno  !!!

continua a lavorare incessantemente  e credo stia sovraccaricando!!!

 Ahahah non saprei proprio dove trovare un nuovo alimentatore, se quello in dotazione dovesse bruciarsi!!!

Mi accorgo con sempre maggior consapevolezza che il maledetto non stacca mai, spesso mi accorgo che le ore di sonno hanno trovato le soluzioni alle molteplici cose per cui le cerco, a volte basta solo che crei un ordine di priorità,e la mia giornata risulta ordinata negli obiettivi e nell’organizzazione generale, ma comincia ad essere molto stancante!!!

 è come se fossi perennemente sveglia e forse vado incontro ad un tilt!!!!

E così stamattina mi sono stufata … ma non riesco a trovare il bottone di spegnimento !!!

continuando nei miei ragionamenti, se è sempre stato così, da quanto indietro riesca a tornare nella mia vita, non è che invece di stress , sia solo un aspetto  di me, e se è un aspetto del mio modo di essere, come mai mi pongo queste domande ???

Qualcuno di voi si trova nella mia situazione????

 Spero che abbiate un suggerimento, sperando non sia – dormi-  e in attesa, ahahahha,  penso una soluzione!!!!

 

E mentre la trovo, prendete il caffè con me? 

 

leggi di più 0 Commenti

dom

02

set

2012

CUCINA E CERAMICA

mio amato Bimby
mio amato Bimby

Come dico sempre non amo cucinare e la mia salvezza è una madre che invece lo farebbe ventiquattro ore su ventiquattro!

Capacissima di infornare anche con le temperature di questo agosto torrido !!!

Nulla la ferma !!!

si dice – tale madre, tale figlia-  J

Noi siamo probabilmente l’eccezione che conferma la regola!!!

E visto che non mi piace cucinare, appena ne ho avuta la possibilità , mi sono fatta un bel regalo e circa sei anni fa ho aperto le porte della mia cucina al Bimby !!!!

Che apparecchio stupendo!!! Fa tutto, tutto lui!!! J

 

leggi di più 0 Commenti

mar

28

ago

2012

Lavorare in compagnia

forno contento di cuocere
forno contento di cuocere

Quasi mai ho compagnia mentre lavoro e poiché non amo ascoltare la musica perché mi distrae spesso cerco compagnia “guardando” qualcosa in rete.

Guardando è ovviamente un eufemismo!

I miei occhi sono incollati al lavoro e ascolto solo, con il risultato di distrarmi continuamente da ciò che guardo.

E così spesso spessissimo guardo almeno tre volte la stessa cosa, torno indietro più volte e … insomma un film o una puntata di storia durano un’eternità!

Stamattina ho trovato su youtube un film – Angeli ribelli-  

Sembra interessante … ho la sensazione che sarà un film da rivedere con  attenzione!!

Oggi  dipingo e smalto i pezzetti … stasera inforno !

Sono riuscita a montare un supporto che pare funzioni bene , la prima cottura non mi ha dato problemi e ne ho preparati altri tre. Stasera tutti e quattro in forno con il loro carico di perle 

 

leggi di più 0 Commenti

ven

24

ago

2012

Continuando a raccontare delle ricerche e delle soluzioni …

Il mio piacere di produrre un oggetto che possa essere utilizzato è alla base del mio fare.

Questa passione di immaginare tazzine e piatti per poi trovarmeli tra le mani è inesauribile !

Una tazzina nasce da una palla di terra che scavo, levigo, guardo da diversi punti di osservazione, ha una dimensione tale da poter essere maneggiata durante tutta la lavorazione … e questo ancor più vale per un piatto o una ciotola. 

 

leggi di più 0 Commenti

gio

23

ago

2012

Come nasce una passione

Da qualche mese ho iniziato un nuovo “ gioco”.

Quando “lavoro” mi sembra sempre di giocare!

La parola gioco è quella cui associo sempre il mio lavoro !

E credo che il giorno che smetterò di associarle sarà perché sentirò il peso del mio fare.

Ogni tanto capita che qualcuno mi dica – ah! Sei un’artista! –

Non mi sono sentita mai un’artista, mi definisco, appunto, -una che gioca- , - una bambina che fa con la sabbia , la plastilina , le matite colorate ….-

Probabilmente dipende dal fatto che ho sempre vissuto la mia attività, anche nei momenti difficili, con grande divertimento ed ho sempre ritenuto l’artisticità una cosa diversa dalla creatività che mi riconosco.

Creatività che utilizzo anche quando mi capita di dover trovare una soluzione a problemi pratici, come una ruota che scappa via dal tavolo, come è capitato l’altro giorno mettendo a rischio pc, schermo e lavoro in fieri .

Penso di essere una persona molto curiosa, soprattutto curiosa di apprendere procedimenti  e informazioni direttamente da testi, in passato e oggi spessissimo nel web, per  poi scontrarmi con le mille difficoltà che incontro e per le quali devo trovare da sola la strada giusta o. se non altro,  più o meno corretta.

Qualche mese fa, dicevo, ho iniziato a giocare con i pezzetti …

 

leggi di più 0 Commenti

mar

21

ago

2012

Idee e Procedimenti

FUNGO
FUNGO

 

La mente produce idee continuamente …

poi occorre trasformarle in progetti …

a volte restano uno scarabocchio sulla carta … molto più spesso si realizzano!

 

leggi di più 1 Commenti

ven

17

ago

2012

PEZZETTI PEZZETTI E ...ANCORA PEZZETTI

al lavoro infilando , raccogliendo, separando, immaginando.

tra oggi e domani i miei pezzetti saranno pronti er la cottura  e potrò , forse lunedi, montarli tra loro. 

per ora penso ai colori, agli elementi metacllici che utilizzerò, poi , come sempre, durante il fare, probabilmente diverse cose cambieranno !!!

leggi di più 0 Commenti

lun

13

ago

2012

occorre capire!!!

perle pezzetti e ...
perle pezzetti e ...
leggi di più 0 Commenti

mer

08

ago

2012

il piacere di una pausa con gli amici

BORDO - set caffè
BORDO - set caffè
leggi di più 0 Commenti

gio

02

ago

2012

imparare

sono un autodidatta... 

e per questo mi scontro con mille difficoltà !!!

ad esempio, vorrei tanto rispondere ai commenti ... ma non riesco a capire come si fa!!!

e ancora, vorrei riuscire a fare meglio quello che faccio, ma non sempre trovo i testi o le indicazioni che cerco e allora faccio e rifaccio e rifaccio ancora, troppo spesso insoddisfatta !!! ahahha

ad esempio, quest nuova strada che ho intrapreso... ogni volta che cuocio le mie perle, ne perdo almeno il venti per cento, perchè non calcolo le distanze, o il peso ... forse sarebbe una buona idea trovare un corso di studi ... però poi che "sfizio" ci sarebbe??? 

ogni volta che trovo da sola la soluzione ad un problema rinforzo la mia voglia di fare e confesso che gli insuccessi, tanti , non mi scoraggiano affatto...

sarà perchè da qualche parte ho letto che Edison ruppe tntissime lampadine prima di riuscire ad accenderle????  :)

leggi di più 0 Commenti

sab

28

lug

2012

sentito dire...

ho serie difficoltà a lanciare i miei pensieri nella rete ed ho il dubbio che dovrei iniziare con un saluto del tipo - buongiorno- buonasera-

i tasti del mio pc, mi invitano a sciogliere questi dubbi e quindi, ecco, affido a chi leggerà la scelta sentirsi o meno salutato ed eventualmente lasciare un suggerimento per la prossima volta ... 

ho sempre pensato che il confronto sia il modo migliore per imparare!!! :)

e dopo questa introduzione piena di dubbi, scrivo due righe che possano far luce su un pezzetto di me.

 

                      ... credo che sia importante essere se stessi ...

 

ho letto un po' ovunque che un blog va curato in una certa maniera, che occorre costanza, che è necessario inserire contenuti interessanti...

senza dubbio sono verità cui ci si deve o dovrebbe attenere, ma d'altro canto occorre anche rispettare il proprio modo di essere e se siamo convinti, come lo sono io,  che essere se stessi sia fondamentale, cercherò di mostrarmi per quel che sono...  forse dipende dal mio segno astrologico, chissà, due pesci che vanno in direzioni opposte non sono tanto semplici da guidare!!!

in questo momento mi sto domandando quali possano essere i "contenuti interessanti" ... 

beh, credo che se studiassi i contenuti da inserire in questo spazio mi sembrerebbe di esser tornata a scuola, a cercare di dimostrare a qualcuno che ho studiato, che merito almeno un bel sette!!!

non mi piace granchè l'idea!!!

lungo la strada che ho percorso finora ho vissuto diverse esperienze, alcune mi sono piaciute così tanto che le rifarei, altre un po' meno, nessuna, nessuna, cancellerei, ma da qui a risottopormi alle interrogazioni al liceo!!! :)

ehehhe eppure sarebbe bello riascoltare la prof di biologia - Pupetta, venga!- ...

seguendo il filo dei miei pensieri, passando dalla prof di filosofia ,ritorno al punto di partenza

- essere se stessi , con le proprie incertezze e  propri dubbi, o cercare di far bella figura?-

 

1 Commenti

gio

26

lug

2012

per iniziare

bene! 

sono una ragazzina di più di mezzo secolo, per la precisione ho varcato la soglia tre anni fa...

in questa cinquantina di anni ho imparato diverse cose, alcune le ho fatte mie, altre le ho lasciate andare...

 

CHI FA DA SE FA PER TRE - è uno dei concetti che si rivela sempre fondamentale.

sono un'autodidatta in buona parte di ciò che faccio...

e così ho deciso che se voglio un sito e un blog... meglio che faccia da sola, sbagliando certamente, percorrendo strade diverse, leggendo tutto ciò che posso...

 

TRASPARENZA - necessaria se si desidera costruire rapporti sani.

mi impegno sempre a non indossare maschere

 

SINCERITA' - dico quello che sento, ma poichè non mi piace essere aggressiva anche se chi mi conosce credo riceva questa impressione probabilmente per il mio tono di voce e per i miei modi spicci, cerco sempre le parole che non feriscano inutilmente

 

leggi di più 1 Commenti
tantissimi auguri di buon anno !!! :)
tantissimi auguri di buon anno !!! :)

festa dei mandarini e degli agrumi flegrei

MERCATINO di NATALE

il ramo d'oro
il ramo d'oro

                                               GLI ESPOSITORI 

 

-  ANGELA SPINELLI - CREAZIONI UNCINETTO

- "ASSOCIZIONE A. MARIA VERNA"-MARIAROSARIA DI COSTANZO - CREAZIONI DOLCI  ARTIGIANALI IN PASTA DI ZUCCHERO E NON SOLO

- "ASSOCIAZIONE ARTE DEL RICAMO BACOLESE - RICAMI -SFILATI E RETI

- ATELIER"AMALTEA" di GIULIA PINTO - CREAZIONI ARTIGIANALI DI ABITI DA SPOSA E PRIMA COMUNIONE  

- BIAGIO ED ELENA ATELIER CREAZIONI ARTIGIANALI ABITI .- E ACCESSORI MODA-

- CERAMICHE TINA- CREAZIONI IN CERAMICA  

- CANTINA MIRABILIS VINI ARTIGIANALI

- CIRA PRESEPI ARTE PRESEPIALE

-"CREAZIONI RORY"- CREAZIONI ACCESSORI SPOSA E BIJOUX CON CRISTALLI E PIETRE DURE

- DORA CASTRONOVO - DECORAZIONE CANDELE E PITTURA SU STOFFA

- ELENA COSTIGLIOLA - DECOUPAGE E CREAZIONIDI CUCITO CREATIVO

- ERMINIA ASTARITA - CREAZIONI IN LANA E FILO, CON FERRI E UNCINETTO

ERNESTINA AMODIO - DECOUPAGE E OGGETTISTICA

- GENNARO MASSA - ARTE PRESEPIALE

- GISELLA - OGGETTISTICA

- GISA CREAZIONI NATALIZIE E CUCITO CREATIVO

- IO VORRO' CREAZIONI IN FIMO

- IRENE AMBROSINO - CREAZIONI OGGETTISTICA E CENTRINI CON PERLINE

- LAURA TESTA - BOMBNIERE E CUCITO CREATIVO

- LELLA PITTURA SU LEGNO

- LORENZO CARUSO PITTORE

- LUCIA TERRACCIANO - DECOUPAGE E CREAZIONI IN LANA

- LUCIA DELLA RAGIONE CREAZIONI BIJOUX ARTIGIANALI-

- LUCIA PERRECA - CREAZIONI IN FILO CON UNCINETTO

- MARINELLA MAZZELLA - CREAZIONI IN CERAMIACA

- MANUAL CREAZIONI ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI SERIGRAFATI ARTIGIANALMENTE  - 

- MARCO CAPUANO PITTURA

- MARIAROSARIA RORO' DE VICO - PITTURA SU LEGNO

- MATILDE – DECOUPAGE

-"MAVALU"' di MARINA ORLANDO CREAZIONI IN CERAMICA, GIOIELLI E OGGETTISTICA

- MAVI GRIECO CREAZIONI BIJIOTTERIA ARTIGIANALE CON PIETRE CRISTALLI

- MENA RICAMO

- OLIMPIA ALIPERTA RICICLO CREATIVO CON CARTA E MATERIALI VARI

- PALMA SCOTTO TOMBOLO E RETI

- PATRIZIA ZINNO - DECOUPAFGE E OGGETTISTICA

- ROSSANA MATACENA PITTRICE

ROSANNA PUNZIANO - CUCITO CREATIVO

 -SALVATORE COSTIGLIOLA SCULTURE E PRODOTTI D'ARREDO,   RECUPERO E REALIZZAZIONE DI ELEMENTI STORICI

- TERESA SARNATARO - OGGETTISTICA E CREAZIONI IN LANA -

-"TERRACREO" di GIOVANNA COPPOLA CREAZIONI DI GIOIELLI IN CERAMICA E ORO

 - TINA - CREAZIONI UNCINETTO


 

 

giostre e caffè ... 24 novembre

GIOSTRA
GIOSTRA
sto facendo molta attenzione a non superare, per scelta, i quattro caffè giornalieri ....
mmmm ... un po' dormo, eh !!!
stamattina mi sento felice come una bambina, trascorsa una settimana un po' difficile,
oggi vi offro il caffè in queste tazzine che mi ricordano l'infanzia. 
qui , a Napoli, c'è un parco divertimenti, Edenlandia.
non amo in modo particolare il divertimento da frullatore, ma da bambina , mio padre spesso ci accompagnava in questo parco.
soffrendo di vertigini, amavo molto poco i "frullatori" , ma qualche giro su giostre poco movimentate, lo facevo anche io !!!
e così ecco la mia GIOSTRA, ricordando una splendida infanzia e i giochi con i miei fratelli :) :) :)
GIOSTRA - lavorazione a mano - caolino - smalto - terzo fuoco -bianco e nero per questo set i cui piattini hanno un lembo sollevato e si accomodano nella mano. le tazzine hanno un' impugnatura a virgola

ehi , metti in ordine, che succede????- .... 23 novembre

valù
valù

Ci sono giorni che i pensieri si affollano e non riesco  a ordinarli con un senso logico …

E del resto la mia caratteristica principale , e lo riconosco senza difficoltà, è il bisogno di ordinare , controllare, capire …

Quando le mie mani toccano l’argilla non c’è mai nulla , o quasi nulla di previsto, a meno che non stia replicando qualcosa …

Quando ho intrapreso questa mia strada, sei anni fa, ho stravolto il mio modo di creare.

Provenivo da lunghi anni di decorazione con tecniche a freddo

Gli ultimi dieci erano stati dedicati ad una tecnica in particolare, il decoupage.

Una superficie decorata con decoupage ha necessità di uno studio accurato.

 Occorre definire dimensioni, colori , accostamenti, studiare le proporzioni, lo spazio in cui si disporranno gli elementi

È necessario, almeno dal mio punto di vista, calcolare e controllare ogni dettaglio , prima di iniziare la decorazione.

E ciò comporta anche la preparazione di una serie di elementi che poi forse non saranno utilizzati.

Il decoupage è una tecnica che prevede un accurato studio …

Una volta definito il progetto, in un certo senso il lavoro è terminato, occorre solo attenzione nell’incollaggio e tanta tanta pazienza per applicare le mani di vernice finale in cui si affogheranno le immagini di carta e tanta tanta carteggiatura per ottenere una superficie brillante, liscia, omogenea, tante verifiche della finitura … l’ultima fase , la più lunga e anche faticosa, prevede una carteggia tura incrociata centimetro per centimetro con una serie di carte abrasive sempre più sottili

Insomma un lavoro certosino che però, una volta terminato, regala grandi soddisfazioni....

fino a sei anni fa ....

 

 

E poi finalmente la terra !!!

Per un certo tempo , ho sentito il bisogno di fermare su carta l’idea che si affacciava alla mia mente …

Oggi prendo una palla di argilla e scavo come nella sabbia, la mia idea è già lì dentro, devo solo tirarla fuori, e i miei disegni non servono più a nulla, anzi a volte sono anche un vincolo …

Il passaggio dal decoupage , alla libertà di cui godo oggi si riflette , credo , anche in altri aspetti della mia vita, sebbene il bisogno di controllo e verifica,  non mi lasci

 

E così spesso le mie emozioni e i miei pensieri mi assalgono e mi dicono – ehi , metti in  ordine, che succede????-

In questi ultimi anni, troppo spesso mi sento dire che controllo tutto, ma io vivo così bene conoscendo me stessa , che non so proprio perché dovrei essere diversa !!!!

È come se qualcuno mi chiedesse di non essere io … ma io sono questa e  lo sono  per la mia ricerca di me stessa, e so che non finirò mai di conoscere questa ragazzina che abita in un contenitore che cambia giorno dopo giorno , i suoi sogni , le sue fantasie, i suoi punti saldi e quelli che cambiano …

 

attendere che il tempo scorra .... 22 novembre

giocando con le mie perle
giocando con le mie perle

voglia di montare la nuova serie, perle piatte , quanto mi eccita attendere l'apertura del forno!!!
e poi ci sono anche i nuovi bicchieri e le tazzine che dovranno sostituire tutto quello che durante esposizioni e spedizioni riesco a distruggere!!!! ♥ ♥ insomma immagino qualche giorno di lavoro programmato :)

ottimisti a oltranza ... 16 novembre

TAVOLOZZA CAFFE'
TAVOLOZZA CAFFE'

Buongiorno!!!

A volte restare ottimisti e positivi è davvero una grandissima impresa !!!

Si presentano contrattempi , imprevisti, che cambiano i nostri progetti ! Decisamente gli anni e le esperienze insegnano a lasciar andare … Moltissimi anni fa mi fu consigliato un libro – AMARE VUOL DIRE LASCIARE ANDARE LA PAURA - dI Gerald Jampolsky

Ho imparato a lasciare andare quasi tutto , almeno apparentemente hahahah

Poi semmai il pensiero resta latente per un pochino, e confesso che a volte, soprattutto se so di essere impotente per cambiare le sorti della cosa, sento più sofferenza che se mi arrabbiassi hahahhahahaha e aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Vabbè, giornata un po’così, risente forse di questo cielo grigiastro, meglio fare il caffè , che stamattina vi offro sperando con questa TAVOLOZZA, di ridipingere la giornata   :)

 

TAVOLOZZA- C- smalto e terzo fuoco- sul vassoio circolare del diametro di 27 cm trovano posto le sei tazzine ( diam 5 cm , h 6 cm ) . ogni tazzina è colorata come la macchia su cui troverà la sua collocazione –

una strada per l'uguaglianza sessuale ... 15 novembre

FIOR DI CAFFE' giallo
FIOR DI CAFFE' giallo

Buongiorno!!!
Stamattina, come sempre, ascoltavo le notizie in radio …
Tralasciando la politica, l’economia e la cronaca, argomenti in cui non intendo mai entrare in discussioni, mi sono soffermata su un articolo che ha suscitato ricordi e

 curiosità
L’articolo riguarda un asilo svedese che si chiama Egalia, il cui progetto pedagogico è la lotta alla discriminazione sessuale.
Quando eravamo in attesa del nostro primo Hen , amico, per usare il termine che adottano nell’asilo in questione, non ne volemmo conoscere anticipatamente il sesso e di conseguenza le nonne furono orientate a preparare un corredino unisex dove il giallo e il verde la facevano da padroni.
E così Valentina venne al mondo e indossò soprattutto nei primi giorni, indumenti bianchi , gialli e verdi cui si aggiunsero , ovviamente , tutine rosa che tutti vollero regalarle 
I suoi giochi non furono mai rigorosamente femminili, e quando arrivò Luca già circolavano in casa giocattoli che, secondo la cultura generale , sarebbero stati prettamente maschili
Entrambi hanno giocato liberamente, e se torno indietro alla mia infanzia, il mio ruolo preferito, era maschile ahhahaha
Forse su di me la visione del mondo di mia madre faceva effetto e la posizione di dominio del maschio di quarantacinque anni fa era probabilmente ambita, giocando quotidianamente con altre sei bambine !!! hahahaha 
Con questo non intendo , però, demonizzare l’educazione ricevuta da mia madre, ma ricordo le lotte fatte con le mie sorelle affinchè anche nostro fratello svolgesse compiti “ femminili “ !
Non so se la strada intrapresa dall’asilo svedese possa contribuire all’ eguaglianza dei sessi, ma mi piacerebbe riuscire ad esserci ancora, quando, tra trent ‘anni, questi pochi giovani, l’asilo ha spazio per soli 33 bambini, dovranno confrontarsi con tutti gli altri , cresciuti in un mondo dove Hen è un vocabolo attualmente usato nei circuiti femministi e omosessuali.
A scanso di equivoci, oggi il caffè ve lo servo in tazzine gialle e vi lascio un link dell'articolo 

http://www.corriere.it/esteri/11_giugno_29/svezia-asilo-genere-neutro-eva-perasso_99c37d42-a23b-11e0-b1df-fb414f9ca784.shtml

cerchi nell'acqua ... 14 novembre

IRMA
IRMA

buongiorno !!!
pensieri confusi stamattina?

o forse molto chiari :)


- a volte non ci accorgiamo di quanto anche un fiore, leggero e delicato, cadendo nell'acqua origina onde che si propagano intorno cambiando inesorabilmente gli equilibri ... -


il silenzio delle prime ore del mattino favorisce l’elaborazione dei pensieri e stamattina i cerchi nell’acqua sono tanti …

cerco di muovermi , nella vita, senza creare scompigli, ma mi accorgo sempre più frequentemente che ciò non è possibile …

un piccolo movimento e coinvolgiamo il nostro intorno … quanto è difficile tutto questo …

per fortuna è vero anche l’inverso, però !!!

a volte riusciamo a far danno positivo !!!

onde sorridenti che si allargano intorno a noi !!!

 

amo l’acqua del lago, ben diversa dal mare in continuo movimento , e i cerchi si possono guardare a lungo

l’occhio si perde nei cerchi e i pensieri li seguono dilagando anche loro …

 

mi è stato proposto l’ascolto  un brano di Memo Remigi , che si chiama  proprio – cerchi nell’acqua – del ’67

 non conoscevo il brano e l’ho ascoltato con piacere …

è proprio vero


-i cerchi nell’acqua non finiscono mai ….

 

il tempo scorre velocissimo ... 12 novembre

FLORILEGIO e BIANCANERA
FLORILEGIO e BIANCANERA

Buongiorno e buona nuova settimana!!!

 

Appassionata lettrice di fantascienza da un po’ di giorni leggo e rileggo tutti i titoli dei miei libri a caccia di qualcosa di non letto … impresa abbastanza difficile, visto che divoro libri da una vita …

Passando da un ripiano all’altro finalmente ieri pomeriggio ho individuato una raccolta del 1951 ,stampata nell’85 , curata da Asimov ….

 La passione per la fantascienza mi è stata trasmessa da mio padre e mio zio Guido, suo fratello … ricordo , da ragazzina, il passaggio di libri tra i due fratelli,  i miei occhi che scorrevano rapidamente i titoli per decidere da quale avrei cominciato  ascoltando i commenti dei due

Una rapida occhiata ed ho scelto il racconto che avrei letto stamattina appena sveglia  - le immagini non mentono – scritto da Katherine MacLean .

Insieme al caffè, notate che stamattina l’ho anche versato nella mia BIANCONERA !!!  e ai fiori di FLORILEGIO , vi lascio un pezzetto dell’introduzione di Asimov .

 

- Se l’universo è vecchio di quindici miliardi di anni e se le forme intelligenti si sono evolute in epoche diverse, ciò può voler significare che delle intelligenze extraterrestri potrebbero possedere civiltà tecnologiche centinaia, migliaia, milioni perfino miliardi di anni più antiche della nostra (e altre avranno inizio centinaia, migliaia, miliardi di anni dopo la nostra ).

Anche se le epoche differiscono tra loro d’una quantità di anni relativamente piccola, non ci vuole molto tempo a provocare enormi cambiamenti. Paragonate il mondo del 1985 dopo Cristo a quello del 1985 prima di Cristo. La differenza non arriva neanche a quattromila anni. Eppure il nostro mondo di oggi sarebbe incomprensibile per un sumero. E la velocità del cambiamento aumenta con il passare del tempo. Il mondo di quattrocento anni nel futuro ( sempre che sopravviva) potrebbe essere ancora più incomprensibile per noi di quanto lo sia il nostro per i sumeri … -

 

Hehehe  per imparare ad usare il cellulare ho impiegato , una decina di anni fa, fin troppo tempo e dovevo ricorrere a mia figlia continuamente … non nascondo che sono terrorizzata al pensiero che possa il mio Nokia possa cedere da un momento all’altro ahhaha

Intanto aspetto che inventino il teletrasporto, così la mattina il caffè lo invio davvero sulle vostre scrivanie!!!! 

 

tempo scolastico.... 10 novembre

fiordicaffè giallo
fiordicaffè giallo

Ehhehe stamattina solleverò un polverone …

o forse lo spero , perché amo conoscere il pensiero altrui …

Sono stata una madre felice di avere i miei figli a casa.

 Ricordo quando si profilavano le vacanze di Natale, fin attesa nel cortile della scuola, con altre genitrici che paventavano la presenza in casa dei piccoli.

La prima difficoltà oggettiva era dovuta alla difficoltà di conciliare orari di lavoro e custodia dei bambini, problema che non avevo, avendo scelto di dedicare il mio tempo, soprattutto nei primi anni di vita dei miei figli ,solo a loro.  Scelta complicata, ma in accordo con il padre, scegliemmo in questo senso finchè non si presentò la possibilità di conciliare le due cose.

La seconda complicatissima, i compiti che sarebbero stati assegnati ….

Complicatissima perché , quasi inevitabilmente, origina tra genitori e figli discussioni interminabili …

Dal mio punto di vista, nel tempo scolastico, soprattutto nei primi anni di scuola , si dovrebbero svolgere tutti gli esercizi di apprendimento e approfondimento, consentendo poi ai bambini, una volta a casa, di svolgere quelle altre attività che la loro giovane età richiede, gioco, movimento,  tempo con la famiglia ….

Se poi a questo si aggiunge che ritengo che non dovrebbero essere gli adulti di famiglia ad occuparsi della relazione tra il bambino e lo studio e che la scuola dovrebbe riuscire ad interessare all’apprendimento e non costituire un dovere…

 forse perché penso che la fame di sapere è l’unico vero motivo per cui si sceglie di aprire un testo o fare altre ricerche e questo dovrebbe essere il primo obiettivo da raggiungere nei primi anni scolastici  ….

E stamattina leggo la notizia della riforma scolastica francese … beh , se avessi di nuovo il problema scolastico, mi piacerebbe vivere in Francia …

Poi ascolto alla radio che il nostro paese ha troppi elementi che, avendo un curriculum di studi elevato , non intendono impegnarsi in lavori non adeguati al livello o titolo di studio …

Forse, come al solito, sogno … il lavoro , qualunque esso sia è sempre , sempre, soprattutto se onesto, dignitoso, e non vedo alcun problema nello svolgere un lavoro per il quale non occorre una laurea pur avendone una che attesti le nostre conoscenze … per non parlare poi di quali siano, molto spesso queste conoscenze, visto che frequentemente leggo o ascolto in radio e televisione , giusto per fare un esempio, degli strafalcioni ortografici e di forma da far venire la pelle d’oca!!!

Vi lascio il caffè e il link della notizia francese

http://www.tgcom24.mediaset.it/skuola/articoli/1064756/francia-addio-per-sempre-ai-compiti-a-casa.shtml

 

diversità

Credo di essere una donna mentalmente libera, non giudico mai, rispetto tutti … ma se c’è una cosa che non riesco proprio a comprendere e per la quale mi batterò sempre è l’intolleranza …

L’intolleranza … non riesco nemmeno a scriverla la parola Razzismo, ma se non lo scrivo stamattina ci sto male

Non comprendo  quale ragionamento possa indurre qualcuno a sentirsi superiore ad altri , qualsiasi sia questa motivazione ….   Colore, religione , cultura ….

Stamattina, manco a farlo apposta,  ho giocato, in Facebook  e qui , con la mia “ napoletanità”  ed ho sottolineato che la napoletanità, nel senso di carattere vivace allegro pronto a scherzare non ha una sede geografica,è questione di carattere, io mi sento terrestre !!!  

Poi è passato nella home di FB  un link … ho letto e commentato … e sento dolore perché il mondo è fatto di diversità, colori odori idee cibi diversi !!!

Leggere che qualcuno auspica catastrofi ambientali che distruggessero il sud d’Italia … mah !!!

Forse non hanno di meglio da fare, da pensare ….

Copio un pezzetto della conclusione, veramente dovrei trascrivere tutto il testo,  di un libro che ho letto più volte anche con i miei figli e che forse dovrebbe trovare spazio nelle case di tutti , è piccolo piccolo, ma ….

- la lotta contro il razzismo deve essere un riflesso quotidiano. Non bisogna mai abbassare la guardi.  Bisogna cominciare con il dare esempio e fare attenzione alle parole che si usano. Le parole sono pericolose. Certe vengono usate per ferire ed umiliare, per alimentare la diffidenza e persino l’odio.

 Di altre viene distorto profondamente il significato per sostenere intenzioni di gerarchia e di
discriminazione. Altre sono belle e allegre. Bisogna rinunciare alle idee preconcette, a certi modi di dire e proverbi che vanno nel senso della generalizzazione e per conseguenza del razzismo. Bisognerà riuscire ad eliminare dal tuo vocabolario le espressioni che portano a idee false e pericolose. La lotta contro il razzismo comincia con un lavoro sul linguaggio. Questa lotta d'altra parte richiede volontà,perseveranza ed immaginazione. Non basta più indignarsi di fronte a un
discorso o a un comportamento razzista. Bisogna anche agire, non dare spazio a una deriva di carattere razzista. Non dire mai "non è poi così grave!”  ……………

Tratto da -Il razzismo spiegato a mia figlia – di Tahar Ben Jelloun

“ 

 

l'alba e la voglia di fare .... 9 novembre

arcolorcaffè
arcolorcaffè
Buongiornoooooo !!!! Ma quanto è bello il risveglio all’ alba!!! Questo balcone aperto e l’aria fresca !!! E l’energia che sento vivace!!! … non mi farò più prendere da cambiamenti che non mi appartengono!!! La nota positiva di ieri è stata la splendida passeggiata.. ehm corsa, in centro storico per un caffè presso Artèmia! Giornata di sole bellissima, calda, tanto da andare in giro con una sola manica del giubino infilata ( non sopporto tenere in mano troppe cose, soprattutto le giacche, e quindi, quando ho caldo, cosa quasi perenne, ne infilo solo una manica e lascio penzolare il resto… il cappotto è un po’ un problema perché in quel caso devo stare attenta a non spazzare le strade … Dicevo , sono stata nel laboratorio di Titti, Anna e Dario Una bella chiacchierata un po’ su tutto , come accade quando s conoscono persone vivaci e piene di vita e, concedetemelo, napoletane!!! Hahaha , sapete bene che non sono una campanilista, però mi accorgo , anche per quello che spesso mi sento dire, che noi napoletani siamo un po’ , come dire, "casinari" alla prmia occasione!!! Dove per "casinari" intendo allegri spiritosi gioiosi anche quando conosciamo poco o nulla l’altro !!! Sarà il sole di napoli??? Non saprei , ma è una cosa che riscontro ogni tanto, senza nulla voler togliere ad altri comportamenti più riservati napoli è caotica di suo , a parte il traffico hahaha è forse il connubio di sole mare vesuvio?a me pare quando sono nella mia città , di camminare sempre tra gli amici, come se conoscessi il primo e l’ultimo passante che incontro !!!è una cosa che anche se strana sta nell ’anima della gente, come niente, inizi un discorso , serio o faceto, mentre aspetti la metropolitana e ti trovi a raccontare e ad ascoltare come se l’altro lo conoscessi da sempre … non so se capita anche altrove … forse qualcuno leggendo si riconoscerà anche non essendo napoletano, campano, italiano … il "napoletanismo" ehheehè questione di animo, non di origine topografica hahahaah Vabbè torniamo ad Artèmia … per prima cosa, consiglio a chiunque voglia andare presso il laboratorio, di togliere gli occhiali da sole, altrimenti , avanti alla porta , si può pensare che sia chiuso !!! ahahaha Titti mi ha preso in giro alla grande!!! Meno male che avevo telefonato e che sono una che non demorde!!! Insomma un ottimo caffè, ma proprio buono !!! uno spazio familiare , il lungo tavolo e pennelli colori , insomma, casa mia!!!! Nota positiva della giornata che poi mi ha vista in una odiosa astenia, sonno per tutto il pomeriggio …. Aaaaaaaaaaa un’altra nota carinissima, una lunga chiacchierata al telefono con Renzo … Renzo??ma non si chiama …. Hahaaha che simpatico, Renzo !!! ha continuato a scherzare con me per quanto sono distratta!!! E poi , bellissimo pomeriggio con Luca mio figlio !!! al mio fianco, io svogliata al Pc , mezzo addormentata, a raccontargli i miei pensieri e lui al lavoro con le mani in pasta, su una testina d’argilla cui sta lavorando … Si , decisamente, riprendendone il filo, una splendida giornata di sonno!!! E mi accorgo che scrivo di getto, la sveglia alle 5 funziona alla grande!!! Sorrisi per tutti , per tutto il giorno!!!! Ora preparo le tazzine, Titti sta preparando il caffè, Monica dorme , da qualche giorno non prepara il caffè con me!!!???

mai lasciare la via vecchia??? ... 8 novembre

CIOTTOLI
CIOTTOLI

Buongiornoooo !!!! :) 
Che io sia una a cui piace cambiare è un dato di fatto!!!
Cambio , appena ne sento la necessità, tutto quello che mi circonda, e se mi avete letto in questi mesi , vi sarete accorti di quanti cambiamenti ho operato

 ad esempio in questo spazio che funge da laboratorio!!!
Quello che difficilmente cambio è l’atteggiamento di apertura, a volte può capitare che, avanti ad una situazione improvvisa o dolorosa, la mia immediata reazione,quella che sarebbe la risposta automatica, è la paralisi dovuta al la sensazione di impotenza, ma lascia subito spazio al ragionamento e all’ accoglienza e all'azione …
e così ieri sera ho pensato - beh, qui a Napoli, da queste finestre, all alba ricevo molto poco di quello che desidero al risveglio, vediamo di provare a cambiare abitudine.. stasera vado a dormire tardissimo, così domattina mi sveglio più tardi e vediamo se mi piace! - ….
Ma non l’avessi mai fatto!!!! 
Ho un mal di testa che scoppia!!! Mi sono svegliata si con la luce, ma i rumori fastidiosi, conversare appena sveglia….
Insomma! Meno male che stamattina non lavoro e mi regalo un caffè con Titti e Anna !!! 
Tempo di prepararmi e via in centro storico a visitare il gran bel laboratorio Artèmia e conoscere le sorelle !!!
A proposito, c’è un sole splendido!!!
I miei occhiali da sole sono , oltre che da vista heheeh , di una bella tonalità bruna… stamattina il mondo lo vedrò dorato !!!! :)
E un tocco di rosa … mi sa che legherò i capelli con un laccio svolazzante! 
...........................
CIOTTOLI viola - caolino - smalto
un'idea che riprende un vecchio amore -raccogliere ciottoli - 
una passione che ha contagliato anche i miei figli, ciottoli di fiume lisci e piatti 
qui i ciottoli colorati con sfumature dal rosa all'azzurro si rincorrono con palline lucenti

il rosa ... 7 novembre

fiorosa e caffèrosa
fiorosa e caffèrosa

la vita a volte si colora di scuro... o forse perdiamo i famosi occhiali rosa con cui guardarla! 
scegliere di indossarli quotidianamente ... oppure aspettare di indossarli ... a volte si fa fatica... 
signori , oggi, come quasi tutti i giorni in verità, vedo rosaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :)

il link della vita... 7 novembre

buongiorno!!! 
stamattina due parole con un simpatico amico e la decisione di salutare così!!!
siamo legati a questi pc in maniera inesorabile!!! 
non credo sia proprio una brutta cosa, è solo se diventa solo questa la vita che forse perdiamo qualche altra cosa!!!
in tutte le cose c'è sempre il buono e il cattivo... 
come diceva un certo Orazio
- IN MEDIO STAT VIRTUS - :)

 

 

 

 

 

e restando nell'ambito del detto romano ... diamo a Cesare quel che è di Cesare

 

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=439557409437138&set=a.166563240069891.41857.149537928439089&type=1&theater

senza programmi ... 6 novembre

caffècolor
caffècolor

Quanto mi piace svegliarmi con la luce del giorno che entra nella stanza …

 per riceverei primi raggi del sole però ora dovrei svegliarmi molto più tardi del solito, è un piacere riservato all’estate. … 

di solito, come prima cosa, alzo la serranda al balcone del laboratorio … per fortuna da qualche anno mia madre ha fatto stallare il motore, le serrande di legno di un balcone a tre ante sono terribilmente pesanti!!!

Mi piace sentire l’aria fresca del mattino e ascoltare il silenzio che entro mezz’ora sarà sparito, il suono delle auto in circolazione e il rombo delle moto del meccanico nella strada diventa continuo fino a sera …

Stamattina c’è un lenzuolo bianco e l’aria è frizzantina

Mi rendo conto , in questi giorni, che i cambiamenti avvenuti nella mia vita in questo ultimo anno ora sono diventati un nuovo modo di vivere, la notte non è più un risveglio continuo e la mattina il programma della giornata ancora non è pronto e questo mi permette di vivere un po’ di più alla giornata, finalmente!!!

E stamattina ancora non so bene cosa farò!!! Wowww

per ora preparo il caffè …

 

un tempo diverso ... 5 novembre

caffèinfiore bianco
caffèinfiore bianco

Buongiorno!!!

Oggi mi sono regalata un tempo diverso…

La mattina , quasi tutte le mattine, mi sveglio alle 5 e 30, qualche volta mezz’ora più tardi ed il mio programma è già pronto ….

Stamattina, forse perché ieri non sono stata troppo bene , con una fastidiosa percezione dello stomaco, mi sono attardata…

Amo leggere, e quando capita, come in questo periodo, di non avere nulla di nuovo da leggere, mi piace sfogliare le pagine dei libri che ho letto nel tempo … tanto mi piace che ce ne sono alcuni che porto sempre con me, quasi fossero una sorta di bibbia … stamattina rileggevo alcuni passi del libro di testo studiato all’università per l’esame di Letteratura Artistica, uno degli esami della facoltà di Architettura che più mi è piaciuto … quando dovevo sostenere un esame la mia agitazione era a livelli esagerati, soprattutto se prevedeva una esposizione verbale !!!! non sono mai stata capace di presentarmi ad un appello senza essere preparata fino in fondo hahahaha eppure … eppure per questo esame fu terribile, l’appello era alle 9 della mattina. L’iniziale del mio cognome spostò l’ora alle 15 … un tempo lunghissimo che accrebbe la mia agitazione … l’attesa fu costellata da camomilla , fino al numero di 7 … peccato che troppa camomilla funge da eccitante !!! risultato, il Professor Mormone , al termine della prova mi fece i complimenti per l’esposizione assegnandomi uno splendido trenta con lode e mi suggerì , per il futuro, di assumere, semmai, una camomilla!!!!  Oggi guardo con sospetto la tisana ch adoro, e confesso che mi piace dolcissima, fino al punto di zuccherarla con 8 , dico 8 cucchiai, non cucchiaini, di zucchero ahhaha tutto lo zucchero che non metto nel caffè che amo rigorosamente amaro!

Ed eccolo qui il caffè , stamattina accompagnato da una citazione -  La scoperta del caffè fu, a suo modo, importante quanto l'invenzione del telescopio o del microscopio. Il caffè infatti ha inaspettatamente intensificato e modificato le capacità e la vivacità del cervello umano.

Heinrich Eduard Jacob ( giornalista e scrittore tedesco 1889 - 1967 )

 

sorellanza ... 3 novembre

neroinfiore
neroinfiore

Buongiorno!!!

E siamo anche oggi in dirittura d’arrivo … domani è domenica e sarà finita un’altra settimana!!!

Finito il mese di ottobre … ma quanto vola il tempo!!!

Oggi mi sono svegliata molto più tardi del solito, ieri sera ho lavorato fino a tardi , dovevo necessariamente terminare la prima fase delle tazzine che  ho iniziato e che ho lasciato  in sospeso,  ieri pomeriggio, per  scappare all’appuntamento  con la mia migliore amica e regalarci un’ora insieme !!!

L’amica di tutta la vita …

Ci siamo conosciute una vita fa, durante le vacanze che con le rispettive famiglie trascorrevamo nello stesso luogo …  diciassettenni , con la medesima idea di vita … una a testimoniare le scelte dell’altra … nel tempo distanti fisicamente, ma vicine , così vicine che ci sono stati periodi di tempo, anche molto lunghi, interrotti da una telefonata che manco a farlo apposta giungeva proprio nel momento di maggior bisogno – ciao , come stai?-  e l’altra - accipicchia , stavo alzando la cornetta per chiamarti!!! –

La vita ci ha dato a turno gioie e dolori, trascorre il tempo su queste due ragazzine che immaginavano di poter vivere addirittura vicine ….

Né più né meno di una sorella … senza nulla togliere alle due meravigliose sorelle che davvero la vita mi ha donato …

Forse è la sua presenza nella mia vita che mi ha fatto sempre credere profondamente nella sorellanza, oltre il legame di sangue  … forse è grazie a lei, testimone di questa possibilità, che ho sempre avuto un meraviglioso rapporto con le mie vecchie e nuove amiche , con tutte le donne che hanno attraversato la mia vita, quelle del passato, che la vita ha allontanato,  e quelle del presente che per il tempo che ci è concesso saranno nella mia vita …

Quelle che conosco  davvero e quelle che probabilmente conoscerò e quelle che forse non conoscerò mai …

Spesso mi capita di aprire questo spazio e scrivere – buongiorno .. -  e poi seguendo il flusso dei pensieri guardare le dita saltellare da un tasto all’altro raccontando a me stessa , e di conseguenza a chi mi legge, pezzi di vita, emozioni che affiorano …

Quando invio questi pensieri mattutini so che alcuni nomi compariranno con un  (y) , altri con un buongiorno , altri con un commento … alcuni con frequenza giornaliera, altri di tanto in tanto …

Quando un anno fa ho iniziato a scrivere qui dentro erano pochissimi i miei contatti, oggi sono quasi mille, impossibile riuscire ad avere continuità con tutti, mi sforzo di rispondere sempre , certa che un piccolo  - ciao , buongiorno -  è il segno di una presenza che in qualche modo è nella mia vita.

E allora un fiore , per ogni donna nella mia vita

 

lo splendore della luna ... 2 novembre

buongiorno!!!

stamattina il blu del cielo , alle 5 e 45 , mi ha regalato lo splendore della luna...

la foto è terribile, ma è in un certo senso la possibilità di fermare e ricordare un momento e quindi non ho resistito alla tentazione di condividere il respiro che profondo che suscita in me la visione del cielo ..

diversi anni fa, i miei figli erano appena approdati alla scuola dell’obbligo, conseguito il secondo diploma, quello, a suo tempo, magistrale, iniziai un breve percorso di insegnamento presso una splendida scuola napoletana.

La quantità di esperienze fatte in quei tre anni di collaborazione fu incredibile, era continua la proposta di aggiornamenti per noi insegnanti.

 ho imparato a restare immobile in un punto, per circa un paio di ore,  ruotando lentamente su me stessa e  con lo sguardo all’ orizzonte, un’esperienza che non dimenticherò mai per l’impegno fisico che comporta e per la consapevolezza dello spazio che si ottiene osservando in questo modo il nostro intorno … era la pineta di Punta Licosa ….

Presso la Casa-laboratorio di Cenci, un’esperienza indimenticabile, ho imparato a seguire nel buio profondo della notte, persi  sulle colline umbre intorno ad Amelia, un capogruppo improvvisato  … lo sguardo al cielo per orientarci e la fiducia nell' altro, dove l'altro era uno sconosciuto …

I racconti delle leggende sulla creazione del mondo, intorno al falò nel buio … i bambini accompagnati da un falò all’ altro nella pineta di Punta Licosa, incontrare il diverso senza paura , gli extraterrestri di Punta Licosa e i piccoli di tre anni .... il tentativo disperato di spegnere con un AH la fiammella di una candela e le risate insieme agli altri per questi tentativi … le improvvisazioni teatrali e i racconti mimati…

Se torno indietro nel tempo, mi accorgo di quante esperienze ho vissuto e quanto ho imparato e quanto, senza accorgermene più, è diventato parte integrante di me  woww troppo resterei a scrivere stamattina persa in questo ritorno indietro … ma guarda cosa può far riaffiorare guardare la luna prima di iniziare a  lavorare ….

Heheehhe ritorno sulla terra, nel mio piccolo spazio di lavoro, questa stanza di casa in cui mi muovo cercando di mantenere un ordine … ed ecco qui i miei bicchieri, sono quasi alla fine, ora mi dedicherò alla finitura delle superfici e del bordo e poi li lascerò asciugare ….

 

 

 

northern sky ... 1 novembre

irma
irma

BUONGIORNO!!! 
cielo freddo, piccoli fiori bianchi come questo cielo azzurro su cui si sta stendendo una coperta bianca ... 
un cielo che mi fa pensare ad un brano che adoro, di Nick Drake - Northern sky ....

Non mi sono mai sentito così m

agicamente folle
Non ho mai visto lune, capito il senso del mare
Non ho mai tenuto un'emozione nel palmo della mano
O sentito dolci brezze in cima agli alberi
Ma ora tu sei qui
e illumini il mio cielo del Nord ♥

http://www.youtube.com/watch?v=y11X5WljnFA

nessun pensiero ... 31 ottobre

due cuori e ... un caffè
due cuori e ... un caffè

Buongiorno!!!

Stamattina nessun pensiero poetico o filosofico !!! ahhaha

Uscirò presto per incontrare una nuova amica e prendere un caffè reale con lei!

Quanto mi piace questa cosa!!!

Sarebbe proprio bello riuscire a farlo con tutti e soprattutto con quelle persone con cui lo scambio delle idee  o solo dei saluti è diventato ormai quotidiano!!!

Questi saluti , questi caffè virtuali che ci vedono scambiare anche solo due risate sono, almeno per me, un vero piacere e a volte, non leggere di qualcuno per un certo tempo fa scattare il pensiero  - e Cristina? -   . - e Valeria ? –  , -  e, ……..-  !!!

sono solo un paio di nomi tra i tanti con cui ormai da un anno si sono svolti i gomitoli …

Le distanze reali a volte sono ben più di 300 km e diventa un obiettivo spostato nel tempo riuscire un giorno ad incontrarle!

Stamattina il caffè nei cuoricini … non volevo lasciarmi andare a pensieri, e invece ecco qui !!!

Ahahahha sono incorreggibile!!!

 

amo il mio lavoro ... 30 ottobre

caffèincollina
caffèincollina

amo il mio lavoro ... 
so che non tutti riescono a comprendere che a volte mi pesa staccarmi dal tavolo... 
declinare un invito non vuol dire essere ossessionati dal lavoro, significa forse sentirsi vivi giocando ♥

 

<3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 

 

Materie 2012 - La mostra

Roma, Arciconfraternita dei Bergamaschi

 

Menzione speciale

Nadia Camandona responsabile Nadia Camandona Editore

‘Caffè in collina’ - MARINA ORLANDO 

 

L'opera di Marina Orlando è apprezzabile non solo per le sue qualità tecniche ed estetiche ma ci invita,

con la sua sottile ironia, a cogliere negli oggetti di uso comune le loro implicazioni nei nostri gesti, ormai scontati, del vivere quotidiano. 

Dalla collina ci adocchiano dunque, tra il serio e il faceto, tazzine da caffè di dimensioni diverse

che ci tentano per un momento di pausa che può essere vissuto e condiviso attraverso la capacità evocativa dell'oggetto.

Il gesto dell'avvicinarsi alla tazzina non è più un automatismo dettato dall'abitudine o da un consunto rituale,

ma diviene partecipazione giocosa intorno all'immaginario che ne scaturisce dalle forme e dal messaggio che ognuno carica su di esse.

Il classico set di tazzine da caffè e zuccheriera è rielaborato in maniera per nulla scontata o banale.

 

 

cambiamenti della forma ... 30 ottobre

Quando impasto l’argilla  le mani lavorano ritmicamente …

gli occhi seguono il movimento della massa , assistono al cambiamento della forma …

L’impegno delle braccia e di tutto il corpo è compensato dalla libertà del pensiero …

Oggi ho impiegato una buona ora a preparare la massa che utilizzerò …

Ho diverse idee ed anche impegni presi da avviare …

Impastando ho iniziato ad elencare .. allora questo per i tre piatti promessi …

quest’altro devo terminare i bicchieri e poi da questa comincio a studiare i ciondoli … 

e se mi avanza … nooo macchè , ne devo preparare un bel po’ ancora, ci sono i due vasi che ancora non ho iniziato e che ho promesso d fare …

E via di questo passo …

il lavoro di impasto è piacevole, permette, anche se dopo le braccia sono stanche, di scaricare tensioni …

 e quasi sempre mi ritrovo con il sorriso..  

scarmigliata,  perché  qualche  ciuffo di capelli sfugge alle pinzette e puntualmente si intrufola tra occhi e occhiali , solleticandomi spavaldo, ben sapendo che non potrò allontanarlo finchè avrò le mani argillose !!!!

ma i pensieri, lasciato l’elenco dei progetti , vanno liberi a volte inseguendo una nuova idea, a volte, come oggi, al pensiero felice che mi sta riempiendo la vita … a questa scala che sto salendo …

stairway  to heaven ????

 

ottobre ci lascia piangendo ... 29 ottobre

ciocco
ciocco

Buongiorno!!!!

Ottobre pare abbia deciso di lasciarci piangendo …

speriamo che novembre non arrivi disperato!!!

Mmmmmmmmm stamattina che freddino!!!

 Il pc indica 10° ... attraverso i vetri vedo la pioggia fitta ….

Più volte, stanotte, mi ha svegliato il suo scrosciare …

Per una volta che stavo riuscendo a dormire di piùùùùùù!!!!

Vabbè, ho preparato qualcosa di caldo  e il caffè tra un pochino 

 

Concorso Materie 18 ottobre

caffèincollina
caffèincollina
Menzione speciale di Nadia Camandona Editore a Marina Orlando per il concorso Materie...
Autore: Marina Orlando
Titolo: Caffè in collina
Anno: 2011
Tipologia: set da caffè
Mail: mavalulab@gmail.com

Autore selezionato al concorso MATERIE 2012 
La mostra collettiva con la proclamazione del vincitore, finalisti e menzionati speciali è prevista a Roma la terza settimana di ottobre 2012 

Gli aggiornamenti su www.incontrieventi.it

GIORNATA DI MEDITAZIONE ... 13 OTTOBRE

Buongiorno!!!

Ieri  giornata di meditazione …

E stamattina , tra i primi post che leggo mentre mi preparo a dare il buongiorno,  ecco il pensiero inviato da Patrizia:

- Non permettere alle tue ferite di trasformarti in qualcuno che non sei. - Paulo Coelho –

Come ho risposto a Patrizia,  è un obiettivo impegnativo, molto impegnativo, ma se si riesce, permette di vivere con gioia, di ritrovare intatta la voglia di vivere e di amare!!!

Più volte la vita mi ha regalato momenti difficili,  del resto credo che sia abbastanza normale in cinquant’anni !!!

Ci sono state volte in cui, soprattutto da ragazza, avrei fatto a pezzi tutto!!!

Poi ho imparato sempre più, essendo una non violenta, il controllo delle reazioni, non delle emozioni, e mi sono impegnata ogni volta a salvare il mio mondo interiore e quello che potevo dei rapporti che ho intessuto negli anni.

Le ferite come le bruciature , hanno gradi diversi …

Alcune guariscono in tempi brevi, altre necessitano di cure molto più lunghe, ma tutte , credo, una volta guarite, lasciano una cicatrice.

Le cicatrici sono un po’ come le rughe della pelle, come i capelli bianchi,  sopravvengono perché viviamo, sono il segno del tempo e delle esperienze.

Se strappassimo i capelli bianchi non risolveremmo il fatto di averli e colorandoli, continuano a spuntare costringendoci a ricolorarli, una fatica, a mio avviso, inutile … forse per questo non sono mai intervenuta sui miei anche se sono ormai quasi vent’anni che ci convivo !!!!

E le cicatrici, se ogni tanto le tocchiamo, anche se spesso la superficie è rugosa e particolarmente sensibile, ci ricordano pezzetti del nostro vissuto e chi siamo oggi ….